Scicli, la giunta abbatte del 60% le tariffe per gli impianti sportivi

geodetico-pubblico.jpg

Una svolta nella gestione degli impianti sportivi e nell’affidamento ai privati, alle associazioni e alle società sportive.

La giunta Giannone, con determina sindacale, ha abbassato a 9 euro l’ora il costo della tariffa per l’utilizzo degli impianti sportivi comunali, riducendo di oltre il 60 per cento il costo del servizio.

Il Comune di Scicli continuerà a coprire il 36% del costo del servizio, come disposto dalla legge. Il notevole abbassamento dei costi dell’uso degli impianti sportivi per le società sciclitane è stato possibile grazie al complesso quadro di manovre finanziarie compiuto dall’amministrazione all’indomani dall’insediamento e rappresenta un notevole risultato che il sindaco Enzo Giannone, l’assessore allo sport Caterina Riccotti, l’assessore al bilancio Giorgio Vindigni, nonché l’esperto prof. Enzo Carbone, hanno ottenuto rendendo sostenibile e accessibile l’accesso agli impianti.

“Si tratta – ha commentato il sindaco Giannone – del mantenimento di un importante impegno assunto in campagna elettorale, in appena un mese di attività amministrativa. Lo sport è una delle attività più significative per costruire i valori della socialità e dello star bene, in particolare tra i giovani. Si è dedicata particolare attenzione ad essa, anche sotto il profilo dell’impiantistica, settore in cui a breve si sarà in grado di ridare alla città importanti strutture”.

Condividi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *