Farsi arrestare due volte in un mese: coppia di tunisini da record nel Ragusano

palazzo-belmonte-ispica.jpg

Operazione antidroga della Polizia di Stato a Ispica. E’ stata arrestata una coppia di spacciatori ed è stato sequestrato lo stupefacente che era in loro possesso ben nascosto nell’abitazione. I due, tra l’altro, erano già stati arrestati il 6 febbraio scorso per lo stesso reato. Lei era nascosta sotto il letto matrimoniale, lui è risultato clandestino sul territorio nazionale.

Entrambi erano in possesso di hashish ed eroina ben nascoste tra i vari mobili di una casa presa in affitto a Marispica. Il blitz della polizia di Modica ha permesso di sequestrare la droga e di arrestare la coppia. Un tunisino di 30 anni, Ghobtane Othmane, è stato ristretto nel carcere di Ragusa, in attesa dell’espulsione dal territorio nazionale e la compagna, Maria Barrera, 35 anni, è stata sottoposta alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

La coppia era da tempo monitorata dalla polizia di Stato che aveva notato a tutte le ore del giorno un sospetto via vai dall’abitazione, nella periferia di Ispica, per evitare di destare sospetti. Quando la polizia ha bussato alla porta, il tunisino ha cominciato ad agitarsi: è stata effettuata la perquisizione domiciliare durante la quale sono stati rinvenuti, tra i mobili, circa 3 grammi di eroina e circa 0,63 grammi di hashish.

I due sono stati accusati di detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente. Lo scorso 6 febbraio erano stati arrestati per lo stesso reato.

Viviana Sammito

Condividi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *