“Che cosa si sono detti a Roma Abbate e il ministro Lorenzin?”: se lo chiede il Pd

ignazio-abbate.jpg

E’ alquanto strano che il sindaco di Modica anziché riferire del contenuto dell’incontro avuto con il ministro per la salute preferisca polemizzare col Pd: sembra quasi che il viaggio a Roma si sia tradotto solo in un’altra spesa per i contribuenti e che adesso occorra sviare l’attenzione dei cittadini non avendo altro di cui parlare.

Per rendere chiaro il nostro pensiero al sindaco, è bene che sappia che noi concordiamo con il modello organizzativo del ministro ma questo non si può tradurre nel depotenziamento del nostro nosocomio.

A tal fine abbiamo proposto un consiglio comunale e una presa di posizione che coinvolga le altre realtà cittadine coinvolte.

Ciò coerentemente con quanto già sostenuto nel nostro comunicato stampa sulla vicenda: non vi è ancora nulla di certo sul riordino della sanità iblea e queste voci in-sistenti devono richiamare l’impegno di tutti perché non si crei un impoverimento dei servizi sanitari per i cittadini.

Altri, compreso il sindaco, da questa faccenda hanno solo colto l’occasione per incrementare la loro campagna elettorale permanente infarcendola con le solite affermazioni demagogiche.

Ripetiamo ancora che non ci interessa una struttura sanitaria magari da diecimila posti letto ma il cui livello qualitativo costringa i cittadini a viaggi della speranza nelle strutture di altre province o al nord: noi siamo per un riordino del servizio che da un lato tenga conto delle esigenze numeriche dei bacini d’utenza serviti dalle varie strutture (e Modica guarda all’intero settore orientale della provincia e ad alcuni comuni aretusei confinanti) e dall’altro a fornire ai cittadini iblei servizi d’eccellenza.

Il sindaco definisce tutto ciò dare un colpo al cerchio e uno alla botte noi la consi-deriamo come la posizione politica da proporre e/o opporre ai vertici regionali.

Partito Democratico Modica

Condividi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *