Catania, festa di Sant’Agata: squadre di operai già al lavoro per rimozione cera e rifiuti

santagat.jpg

L’assessore all’Ecologia del comune di Catania D’Agata “Si sta lavorando con una certa celerità e contiamo di completare il lavoro in pochi giorni”. Un centinaio di persone al lavoro, con una quarantina di mezzi meccanici

Dalle 6,30 di questa mattina un centinaio di persone, tra personale del Comune e di Ipi e Oikos, le due ditte che hanno in appalto la raccolta dei rifiuti, è al lavoro per liberare le strade del percorso di Sant’Agata dalla cera e dai rifiuti accumulati durante la festa.

Il primo tratto sul quale si è lavorato è stato quello della via Caronda tra l’Istituto Maria Ausiliatrice e la via Monserrato, di circa 300 metri. È stato già completato il lavoro di rimozione della cera anche dalla piazza del Duomo.

“Si sta lavorando – ha spiegato l’assessore comunale all’Ecologia Rosario D’Agata – con una certa celerità anche nella piazza Cavour e in piazza Università. Domani si comincerà a lavorare sulla via Etnea. Contiamo di completare il lavoro in pochi giorni. Dopo il collaudo sarà rimosso il limite di velocità di 20 km orari per i mezzi a quattro ruote e il divieto di transito per i mezzi a due ruote”.

Per sciogliere la cera rappresa vengono utilizzate apposite torce con cannello all’acetilene. Quando la cera si scioglie, viene ricoperta di segatura e poi si procede allo spazzamento.

Oltre al lavoro manuale, vengono impiegati nell’operazione anche diversi mezzi, come le spazzatrici meccanizzate e quelle aspiranti.

Complessivamente, nelle varie zone dove si è operato per rimuovere la segatura, sono stati utiizzati 14 autocompattatori, sei camion con cassoni scarrabili, cinque miniescavatori e 17 piccoli autocarri per il trasporto dei rifiuti.

Condividi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *